Il tuo browser non supporta Javascript

   POSITANO

Positano, prima che un paese, è un modo di attraversare la vita con eleganza scanzonata, per questo il suo genius loci è nella famosa ospitalità delle famiglie che hanno costruito gli alberghi più rinomati e conosciuti. Non mancano le cose da vedere: Palazzo Murat, la Colleggiasta di Santa Maria Assunta e la vicina Villa Romana, la chiesa di Santa Maria delle Grazie e quella omonima a Montepertuso, le torri costiere sull'Isola del Gallo Lungo, del Fornillo, Trasita, della Sponda. Le pasticcerie e le pizzerie rendono elettrica l'atmosfera colorata dai negozi che espongono le pezze. Alla Spiaggia Grande il limoncello è diventato la moda capace di conquistare l'Italia e ci sono ottimi laboratori che lo propongono. Incantevoli le escursioni sul mare dove cantano le Sirene, sino alle Isole dei Galli care a Nurejev oppure quelle sulle montagne lungo il Sentiero degli Dei. Tra le altre, la visita all'Oasi Vallone Porto.

Da non perdere
Colleggiata di S. Maria Assunta * ( Adornata con pregiati marmi di granito d’Egitto e ragguardevoli mosaici che decorano tutto il pavimento; l’altare maggiore è decorato con una magnifica nicchia in cui si conserva la Madonna col Bambino del XIII secolo, dipinta su tavola di cedro. Meravigliosa la cupola maiolicata) Chiesa di S. Maria delle Grazie a Montepertuso, la Villa Romana (Resti - sito di proprietà privata), Chiesa di S. Maria delle Grazie, Palazzo Murat (Gioacchino Murat, cognato di Napoleone Bonaparte, diventato re di Napoli nel 1808, fu conquistato dalla straordinaria bellezza di Positano e scelse come dimora estiva questo antico palazzo del 700, in stile barocco napoletano di scuola Vanvitelliana. Il restauro del palazzo, oggi adibito ad albergo, ne ha esaltato le antiche strutture e gli alloggi dell’epoca), Torre di Fornillo,  Torre costiera Trasita,  Torre della Sponda, Torre sull'isola del Gallo Lungo (Sull'Isolotto del Gallo - Epoca angioina; adibita ad abitazione), Villa Romana (Sull'isola del Gallo - Resti I sec. d.C. di proprietà privata),   Grotta la Porta (Accesso libero solo dal mare; antica caverna, situata nelle vicinanze dell’abitato, originariamente molto ampia, distrutta in seguito alle frane. Gli scavi hanno messo in luce armi e strumenti in selce e un ciottolo con un incisione di animale del Paleolitico superiore).

Sapori, piaceri e artigianato
Vini DOC Costa d'Amalfi, Limone IGP Costa d'Amalfi, pizza noce (scrigno di pasta frolla con crema pasticcera e frutta di stagione),  torta a limone nelle sue varianti, ceramiche artistiche e decorazione del vetro.

Eventi
Festa della bandiera blu (Giugno), Itinerari Mediterranei (Giugno), Mare, Sole & Cultura (Luglio - Salotto letterario con ospiti nazionali ed internazionali - Hotel Palazzo Murat e Spiaggia Grande), Musica d'estate (Agosto-Settembre -  Concerti di musica da camera - Palazzo Murat), Festival dei 3 quartieri (Settembre - Tre quartieri, aperti al pubblico, presentano, tra suoni, balli e canti tradizionali, la migliore gastronomia locale. Visite guidate ai laboratori dell’artigianato locale e degustazioni dei prodotti DOP, DOC e IGP della Costiera e della Campania.

Comune di Positano

Via G. Marconi, 111 - 84017 Positano(SA)

Tel. 089 8122511

Fax 089 811122

e-mail sindaco@comune.positano.sa.it

Sito Web www.comune.positano.sa.it

 

Le aziende

Positano

Bretella di raccordo con il il Sentiero degli Dei basso

via Arienzo via Nocelle Positano

Positano

Il Gusto della Costa

Liquorificio