Il tuo browser non supporta Javascript

   SCALA

Proprio di fronte Ravello c'è Scala il cui centro è disteso tra le frazioni di Campidoglio, Minuta, Pontone e Santa Caterina. La città delle cento chiese, rifugio di Sant'Alfonso Maria de' Liguori, lega il suo nome soprattutto alla castagna che viene celebrata con una festa che si rinnova ogni anno. Spettacolare il Duomo di San Lorenzo,ma sono molti i monumenti  e gli edifici storici da non perdere, tra cui la torre dello Ziro dove secondo la leggenda fu strozzata Giovanna d'Aragona. Rientra nel territorio comunale anche parte della Valle delle Ferriere che inizia ad Amalfi. Innumerevoli gli itinerari naturalisti che è possibile percorrere nei boschi dei dintorni.

Da non perdere
Duomo di S. Lorenzo* (Risale XII secolo, ampliato e trasformato nel XIV sec. L’interno è a tre navate a pianta basilicale romanica, trasformata nei secoli XVII-XVIII  con decorazione a stucco nei pilastri e nelle pareti. Ricco di dipinti, tele e ornati. In fondo alla navata mediana vi sono i resti originali del pavimento del 1853, con al centro un grande stemma della città), Chiesa di S. Maria della Porta, Chiesa di S. Caterina (Chiesa di stile bizantino), Chiesa di S. Pietro (Stile tipico dell’architettura medievale  locale), Casa Romano (Costruzione grandissima di età barocca, con portale solenne, loggiati coperti e scoperti, graziose finestre mistilinee), Palazzo de Saxo, Ruderi del Campanile di S. Maria della Neve (E' possibile scorgere ancora la decorazione a tarsia), Chiesa e promonastero delle Suore Redentoriste (1364),  Cappella Padri Redentoristi, Palazzo Vescovile (Dell’antica costruzione resta il cortile interno con loggiato su due piani), Palazzo Mansi D’Amelio (Cortile con vestigia medioevali), Grotta di S. Alfonso, Chiesa SS. Annunziata di Minuta (X secolo - È uno dei esempi più significativi dell’architettura romana in costiera; nella cripta un importante  ciclo di affreschi), Chiesa di S. Giovanni dell’acqua (A differenza del campanile la chiesa è piccola, povera, di francescana semplicità),  Ex monastero di S. Cataldo  (XI secolo - Dal suo sagrato è possibile godere una suggestiva veduta del tratto di costa sottostante), Casa Nobile (Bagno Arabo), Ruderi Basilica di S. Eustacchio (Dell’antica basilica rimane solo il grandioso rudere delle tre absidi), Palazzo Verrone, Palazzo Spina-Campanile, Chiesa di S. Filippo Neri, Casa Vescovile, Chiesa e Campanile di S. Giovanni Battista (XII secolo), Chiesa di S. Maria delle Carmine (Preceduta da un piccolo “protiro” unico in costiera), Ruderi Fortificazione “Castrum Scalellae” (Sorge sulla cima rocciosa del monte di Pontone. Il castello è diroccato ma ha lasciato numerosissime tracce delle muraglie superstiti di cui resta ancora salda la torre di Ziro che costituisce il settore inferiore delle fortificazioni che circondavano l’intero perimetro della città di Scala per uno sviluppo lineare di 10 km. Si narra che nella Torre di Zito, nel 1510, fu “barbaramente strozzata” “Giovanna d’Aragona”, duchessa d’Amalfi, rea di aver sposato il primo maggiordomo, dopo la morte del marito, duca Alfonso Piccolomini.)

Sapori, piaceri, artigianato
Vini DOC Costa d'Amalfi, limone IGP Costa d'Amalfi, castagne Marrone di Scala, pasta e patate con cipolla, pasta e fave, sformato di riso alle melanzane, salsiccia al cartoccio

Eventi
Scala incontra New York (11 Agosto-11 Settembre),  Natale insieme (Dicembre - Con presepe vivente, mostra di presepi, spettacoli teatrali, deposizione del bambino Gesù, con lancio della stella e spettacolo pirotecnico e cori polifonici), Estate Scalese (Giugno - Settembre), Festa del Castagna (Ottobre)

Comune di Scala

Piazza Municipio - 84010 Scala (SA)

Tel. 089 857115

Fax 089 858977

e-mail info@comune.scala.sa.it

Sito Web www.comune.scala.sa.it

 

Le aziende

Scala

Sentiero di Santa Maria dei Monti

Ravello Scala

Scala

Percorso alla Grotta di San Lorenzo

Ravello Scala

Scala

Torre dello Ziro

Scala

Scala

Valle delle Ferriere e Oasi dei Monti di Scala

Scala Amalfi


Scala

Acquabona

Azienda Agrituristica

Scala

Zì ‘Ntonio

Albergo Ristorante