Il tuo browser non supporta Javascript

   TRAMONTI

Il vento freddo e forte che dai monti soffia verso il mare, chiamato dai marinai di tutto il mondo “Tramontana”, prende il nome da Tramonti. Furono i marinai amalfitani a chiamare così il vento che, insinuandosi tra i monti, spirava dal Valico di Chiunzi verso il mare.
Questo antico centro montano unico al mondo dai cui monti si vede il mare per alcuni secoli è stato il più popolato della Costiera Amalfitana. Esso si sviluppa sul boscoso ed ondulato Monte di Chiunzi e si presenta come uno sparso abitato ricco di maestose e dolci colline in gran parte coltivatepanorama tramonti a vite.

panorama tramonti

Racchiuso nelle profonde e verdi vallate dei Monti Lattari, tale da assumere la denominazione di “cuore verde” della Costad’Amalfi, esso è suddiviso in tredici frazioni sparse che, in modo del tutto naturale, si dividono le bellezze paesistiche, paesaggistiche e storico-culturali.
Il Paese si estende su un territorio di Kmq 24,24 su cui è concentrata una parte importante dei vigneti della Costiera dove viene praticata la coltivazione della “ vite europea” da tempi antichissimi, come è dimostrato dalla numerosa e marcata presenza, in quasi tutti i vigneti del paese, di piante secolari, spesso meta di turisti. La terra di Tramonti per la sua particolare fertilità, oltre a produrre un ottimo vino DOC, produce anche il limone Sfusato, le castagne “Marrone di Scala”, le noci “Sorrentine” e l’olio DOP “Colline Salernitane”.
Infine, particolare interesse suscita la produzione di legumi, cereali ed ortaggi vari e la coltivazione dell’orzo che taluni agricoltori trasformano in farro detto anche “orzo perlato”, mediante l’uso di un rudimentale strumento del medioevo detto “brillafarro”.

 

Da non perdere
Chiesa di S.Erasmo (Frazione Picara - Riedificata nel 1412 sui ruderi dell’antica Chiesa), Regio Conservatorio di San Giuseppe e Teresa (Frazione Picara - 1662 – Sede di educandato, ricopre notevole importanza religiosa dal 1723 al 1900. E’ qui che le suore fecero nascere il ”concerto”, liquore tipico di Tramonti a base di orzo ed erbe aromatiche), Convento di San Francesco con annessa Chiesa (Frazione Pelvica - 1474 – Sull’altare interessante trittico in bassorilievo marmoreo), Villa Romana (Frazione Polvica - I sec. d.C.), Cappella Rupestre e Grotta dell’Angelo (Frazione Gete – Sec. VIII-XII - Cappella incavata in una grotta ed inscritta in un quadrato di nove metri di lato), Chiesa dell’Ascensione (Frazione Paterno S.SArcangelo - Sec. IX-X - In forme romaniche con campanile a pianta quadrata ed a quattro piani), Chiesa di Sant’Elia (Frazione Paterno S.Elia - Presenta un portale di pietra lavica elegantemente scolpito), Chiesa dell’Annunziata (Frazione Figlino - Sec. IX - Sorge su preesistenti nuclei, uno bizantino ed altri due del XIV e XVII Sec.), Chiesa di S.Pietro Apostolo (Frazione Figlino - Sec. XIV - Campanile di stile bizantino), Torre di Chiunzi (Frazione Campinola- Costruzione iniziata intorno all’anno 1000 fu completata nel 1454), Castello di Santa Maria La Nova (1457- Dell’antico Castello a pianta rettangolare, non rimangono che pochi resti ed una piccola Chiesa riedificata).

 

Sapori, piaceri, artigianato
Vini DOC Costa d'Amalfi , limone IGP Costa d'Amalfi, la pizza (a Tramonti, la tradizione della pizza diventa un’arte esportata in tutto il mondo da circa 1.500 esercenti, che da qui trovano le proprie radici storiche e culturali), pasta e fagioli, pasta e patate allardate, pasta e ceci, farro e fagioli, zitoni con zucchini e ricotta locale, tagliatelle al limone, fiore di ricotta al limone, ricotta di capra e finocchietto selvatico, ravioli di ricotta e limone, farfalle con pomodorini a piennolo e provola affumicata, tagliatelle e castagne, cavatelli freschi al ragù di capra, fusilli freschi alla Tramontina, spezzatino di capra, filetto di maiale al Tintore, carne di maiale derivate dagli allevamenti aziendali locali, formaggi di vacca e ovicaprini, stocco fisso con patate o all’insalata, baccalà, totani e patate, alici marinate, dolci della tradizione natalizia e pasquale, la tipica melanzana dolce, la torta di ricotta e pera e le marmellate di amarene, di limone e di more, liquori tipici artigianali quali il limoncello, il nocino, il finocchietto, ceramiche artistiche, decorazione del vetro, lavorazione di cesti, ferro e legno.

 

Comune di Tramonti

Piazza Treviso, 1 84010 Tramonti (SA)
Telefono 089856811 Fax 089876522
e-mail sindaco@comunetramonti.it
Sito web www.comune.tramonti.sa.it

 

Qui trovi

Tramonti

Comunità Montana Monti Lattari

Tramonti

Sviluppo Costa d’Amalfi

Gestione dei Patti Territoriali Costa d’Amalfi e Monti Lattari

Tramonti

Giuseppe Apicella

Azienda Vitivinicola

Tramonti

Monte di Grazia

Azienda Vitivinicola e Agrituristica


Tramonti

Tenuta San Francesco

Azienda Agricola AffittaCamere

Tramonti

Reale Luigi - Osteria Reale

Azienda Vinicola B&B Ristorante

Tramonti

Il Frescale

Country House

Tramonti

Costiera Amalfitana

Agriturismo


Tramonti

Pietrarosa

Bed & Breakfast

Tramonti

Cucina Antichi Sapori

Ristorante Cucina