Il tuo browser non supporta Javascript

Percorso alla Grotta di San Lorenzo

Percorso: Bivio di Ravello/Scala - Grotta di S. Lorenzo
Percorrenza 10 minuti, in ombra, di facile accesso, da 250 m slm a 200 m slm, la grotta è illuminata (chiedere chiave di accesso al Comune di Scala).

Si può effettuare la visita speleologica.

La grotta di S. Lorenzo, grotta di Scala, o grotta del Dragone, è ubicata alla base di un’alta parete rocciosa sulla quale è situata la cattedrale di S. Lorenzo di Scala. Il riferimento al Dragone è dovuto all’omonimo torrente che è situato nei suoi pressi. Si estende per 260m ed è profonda circa 42m, numeri che la pongono tra le grotte più importanti dei Monti Lattari.

All’interno si presenta come una successione di ambienti dalla tipologia piuttosto varia, collegati da stretti passaggi. Sono inoltre visibili vari sbancamenti e costruzioni, in quanto nel passato le autorità hanno cercato di renderla turistica. L’esplorazione è adatta ai giovani ed ai meno giovani poiché non presenta alcun tipo di difficoltà. Essa mira a presentare le caratteristiche tipiche delle cavità sotterranee, ad evidenziarne le bellezze, il fascino, l’unicità, la complessità e la fragilità. Inoltre l’escursione ha anche una finalità didattica, in quanto verranno illustrati i fenomeni naturali che sono alla base dell’origine e della vita degli ambienti ipogei.